venerdì 29 marzo 2019

Google + Facebook = Libertà di Stampa (e di LETTURA)

Google + Facebook = Libertà di Stampa
(e di LETTURA)
Milano, 27.3.2019. Il Titolo che abbiamo dato al pezzo dice tutto: «Google + Facebook = Libertà di Stampa (e di LETTURA)» non occorrerebbe aggiungere altro dopo la scellerata decisione del Parlamento Europeo di porre ulteriori paletti limitativi a quelli già posti in essere dopo le milionarie multe ai due colossi principali GARANTI della LIBERTA' di STAMPA e di OPINIONE su internet. E' inutile ricordare (tranne ai "Millennials") che prima di internet la comunicazione stampa era una sorta di "cortiletto privilegiato" riservato a pochi, ora chiunque può scrivere di tutto a tutti senza limitazione MA RIMANGONO FERREE REGOLE CIVILI E PENALI sulla responsabilità personale di chi scrive, sia per chi lo fa per diletto o per hobby, sia per chi lo fa per professione, cioè Giornalisti e addetti agli Uffici Stampa. I primi sono soggetti alle regole dettate dal Codice Civile e Penale circa la diffamazione aggravata dal mezzo della stampa (Internet è equiparato alla Stampa) e all'eventuale reato di Esercizio abusivo della Professione Giornalistica (per i Bloggers/influencer/Fotoreporter non iscritti all'Ordine dei Giornalisti); i secondi (i Giornalisti) oltre ad avere la responsabilità civile e penale dei codici hanno pure la responsabilità DEONTOLOGICA e DISCIPLINARE dell'Ordine dei Giornalisti. Quindi era già oltremodo garantita la misura di deterrenza e repressione alla commissione di reati su internet (tra cui l'odiosa violazione del Copyright e del Diritto di Proprietà intellettuale) e non occorrevano ulteriori burocrazie e minacce di sanzioni da parte dell'UE. Ricordiamo a tutti che GOOGLE ha da poco dovuto CHIUDERE FORZOSAMENTE "GOOGLE PLUS" (LOGO: "GOOGLE+"), per "sospetta posizione dominante", bruciando e cancellando in un microsecondo (la scadenza era fissata per il corrente mese di marzo 2019, la GHIGLIOTTINA OSCURANTISTA SCATTERA' IL 2 APRILE 2019 vedi post Google+ in ultima scansione sotto) tutti i post e i commenti degli Utenti ALLIBITI e costernati dalla dolorosa decisione dei vertici aziendali internazionali di Google minacciati di altre multe milionarie. La verità è che GOOGLE+ faceva PAURA ai vecchi editori cartacei. La scansione in "seconda di copertina" (sotto) dice tutto: l'esempio del gruppo di comunicazione dell'Unione Imprenditori (sotto la responsabilità dello scrivente Direttore/Giornalista) su Google+ in pochi mesi di attività aveva fatto registrare quasi QUATTRO MILIONI E MEZZO DI VISITE FOLLOWERS senza dover pagare un euro in pubblicità, cioè erano tutti click guadagnati per merito e qualità dei contenuti ... dati che facevano rabbrividire i colossi della OBSOLETA COMUNICAZIONE "TRADIZIONALE" della carta stampata e TV. Quindi è chiaro che la vera FORTE LOBBIES che fa pressione sul Parlamento Europeo non è quella di Google e di Facebook ma quella degli "antichi pochi potentati feudali" che "soffrono" per la Libera comunicazione/lettura dei piccoli editori / giornalisti che hanno optato alla editorializzazione dei loro prodotti culturali su internet.  Editoriale firmato da Amedeo Recchi Ripani (fotocopertina su questo pezzo ci metto la faccia) Giornalista fotoreporter, direttore responsabile di www.TheObservatory.it Agenzia di Stampa Giornalistica dell'OSSERVATORIO sulla GIUSTIZIA (www.OSSERVATORIOsullaGIUSTIZIA.it ® © ), capo Ufficio Stampa dell'Unione Imprenditori.
sotto: il messaggio di Google+ che si oscurerà il 2 aprile 2019
 
SOTTO: QUATTRO MILIONI E 1/2 DI VISUALIZZATORI FOLLOWERS
 





martedì 26 marzo 2019

Il Papa a Loreto per il "Patto con i Giovani"

Il Papa a Loreto per il "Patto con i Giovani"
www.TheObservatory.it  Riviera Adriatica, Loreto / PortoRecanati 25.3.2019. Proprio così. Papa Francesco ha deciso di proseguire il percorso del contatto con i giovani a Loreto intrapreso da San Giovanni Paolo II con un vero e proprio "Trattato Internazionale con i Giovani" denominato "Lettera Post Sinodale Cristo è Vivo, Christus Vivit". Il Papa ha tenuto a ribadire l'importanza del Santuario di Loreto a livello internazionale. In effetti, dopo il Vaticano, il Santuario della Santa Casa è il più importante al mondo. Subito dopo Loreto c'è Santiago de Compostela e a seguire tutti gli altri. Partecipatissima la festa dell'incontro con i tanti giovani provenienti non solo dalla Riviera Adriatica delle Marche ma da tutta Italia e dall'estero, Paesi LatinoAmericani in primis. Non è un caso che una delle cinque più importanti "cattedrali del divertimento dei giovani" del mondo si trovi proprio sulla costa a poche centinaia di metri in linea d'aria dal Santuario: il MIA clubbing, fondato da una famiglia di imprenditori proveniente proprio dalla città del Papa: Buenos Aires. Nella fotocopertina e nella seconda di copertina: il Santuario di Loreto visto dalla costa di Porto Recanati e dall'ingresso del MIA clubbing, immagini tratte dal portale del Sacro Ordine Società di Gesù www.SocietasJesuChristi.it  ; sotto: la rassegna stampa televisiva tratta dal TG Uno, TG2 e TG3 della RAI.





Aggiornamento al servizio. 3 Aprile 2019. Finalmente abbiamo potuto prendere visione del contenuto della Lettera firmata dal Papa nella Santa Casa di Loreto il 25 marzo 2019. Doveva essere pubblicata il 2 aprile 2019 e noi ne abbiamo preso visione il giorno dopo pubblicandone la parte più importante, quella dedicata alla Sacralità della Famiglia, dell'Amore e dei Giovani. In poche parole viene dato un definitivo STOP ai Politicanti pro accordi e normative per la "Famiglia Gender" o "Transgender" che dir si voglia.
Il sesso, la sessualità deve essere praticata tra un uomo e una donna. E' un dono di Dio: Niente Tabù!! Ma che sia Vero Amore. Lo Esorta con una Lettera PostSinodale il Vertice della Chiesa, cioè Papa Francesco, ripetendolo per ben due volte nella stessa pagina (ai commi 260 e 261 scansione sopra)



mercoledì 20 marzo 2019

Ordine dei Giornalisti e Università UniMc con il Rettore Adornato 20.3.19

Ordine dei Giornalisti e Università
UniMc con il Rettore Adornato 20.3.19
tema di attualità:
"Comunicare l'Unione Europea"
 sopra: il Rettore saluta il pubblico presente
sopra: il Rettore Francesco Adornato si intrattiene con il dottor Alessandro Feliziani del Consiglio di Disciplina dell'Ordine dei Giornalisti delle Marche
Particolare attenzione è stata posta dalla Rappresentanza Italiana contro le "Fake News" con la realizzazione di apposite pagine web di verifica (scansione foto numero 3 sopra)
In sintesi: le elezioni europee vengono considerate come "elezioni di serie B", Le ultime consultazioni hanno fatto registrare un calo delle affluenze al voto pari al 60% (nota del redattore: per l'esattezza ha votato solo il 57% degli aventi diritto). Da qui "l'allarme" lanciato dal mondo universitario. Si propone di affrontare l'argomento con il sostegno dei "Principi della Comunicazione", cioè i Giornalisti. L'evento formativo è valido per gli studenti di giurisprudenza e per l'obbligo di formazione permanente degli Avvocati e dei Giornalisti.

 sopra: l'ingresso storico dell'Università
sotto: un successivo incontro organizzato con l'Ordine dei Giornalisti presso l'auditorium ex Banca Marche sul tema della Comunicazione nel Sociale

videoclip: introduzione ai lavori dal Consiglio dell'Ordine
https://youtu.be/FeDt_yf5uvg
 
 sopra e sotto vista da Piaggia dell'Università: la Piazza centrale di Macerata Helvia Recina, "La Città di Maria", con l'effige della Madonna nel palazzo comunale e la scritta "Civitas Mariae", al fianco il palazzo Loggiato del Farnese con la scritta di Papa Giulio II e del Legato Pontificio Cardinal Farnese


domenica 3 marzo 2019

fotocronaca stragi del sabato sera: 2.3.19 Statale Adriatica Porto Recanati bivio Regina

fotocronaca stragi del sabato sera
2.3.19 Statale Adriatica Porto Recanati bivio Regina
www.TheObservatory.it Riviera Adriatica, Sorpasso azzardato, coinvolte tre autovetture: Audi station wagon, Ford SUV e una Peugeot 200. Ad avere la peggio sono stati gli occupanti della Peugeot, probabilmente una coppia che stava andando a ballare in discoteca, estratti morti dalle lamiere aperte con la fiamma ossidrica dai Vigli del Fuoco (fotocopertina servizio). Altri feriti gravi, l'occupante dell'Audi e altre persone meno gravi trasportate subito in ospedale da oltre 4 autoambulanze intervenute. Strada statale Adriatica tra Porto Recanati e Porto Potenza Picena bloccata in entrambi i sensi di marcia dall'una e un quarto fino alle prime ore dell'alba. Intervenuta la Polizia Stradale, coadiuvata dalla Guardia di Finanza.
aggiornamento della notizia. La ricostruzione dell'evento da parte degli inquirenti è chiara: l'Audi station wagon nera che abbiamo fotografato ferma dopo lo schianto frontale nella corsia di sorpasso è stata la causa della morte della coppia. Nell'Audi vi erano tre marocchini, uno dei quali alla guida è risultato essere SENZA PATENTE, UBRIACO E POSITIVO AL NARCO/ALCOL TEST, non aveva neanche il contratto assicurativo per quell'autovettura, per di più era già noto alle Forze dell'Ordine per vari reati legati alla droga, di conseguenza la Procura della Repubblica di Macerata ne ha ordinato il fermo giudiziario in carcere. Nell'ultima foto sotto: la Peugeot aperta dall'alto dai Vigili del Fuoco con i corpi esanimi a terra della coppia di Castelfidardo. Miracolosamente salvi anche se con gravi ferite i due bambini che erano a bordo.