giovedì 26 settembre 2019

TheObservatory.it COMUNISTI = NAZISTI finalmente se ne parla senza tabù

COMUNISTI = NAZISTI
finalmente se ne parla senza tabù

www.TheObservatory.it Milano Cronaca Nazionale 25.9.19 Finalmente si parla liberamente dell'equiparazione del Nazismo al Comunismo come i due mali principali che hanno condotto le popolazioni alla seconda guerra mondiale con milioni di morti. L'approfondimento è stato ampliamente documentato dal TG2 Post del 25.9.2019 riportando immagini storiche e una rassegna stampa cartacea quotidiana, con le riflessioni di politici, storici e giornalisti specializzati. Tutto nasce da una votazione del Parlamento Europeo per "Contrastare le Organizzazioni che incitano all'odio e alla violenza negli spazi pubblici e on line", una Risoluzione UE che, anche se fosse approvata, non avrebbe alcun effetto sulle legislazioni nazionali. Il nostro Codice Penale non verrebbe assolutamente stravolto, menchemeno la nostra Carta Costituzionale laddove si prevede l'Apologia del Fascismo e la perseguibilità anche d'ufficio del reato senza alcuna denuncia formale. Ma anche i maggiori Social Network agiscono autonomamente senza l'intervento della Magistratura. Ne è un esempio lampante la recente chiusura del sito facebook di "Casa Pound" avvenuto per iniziativa autonoma degli Amministratori più famoso e utilizzato social del mondo. La Riflessione però fa iniziare a pensare di interpretare il codice penale applicabile anche per gli altri estremismi, non solo quelli di destra, così come del resto viene chiaramente scritto nell'articolo 272 c.p.






mercoledì 25 settembre 2019

TheObservatory.it Conte e M5S: Manette agli Evasori!! ma la Legge c'è dall'82

i Cinque Stelle e il Premier Conte chiedono una Legge per il Carcere agli Evasori ma la Legge esiste addirittura dal 1982: si chiama appunto "Manette agli Evasori" 516/82
Milano Cronaca 25 Settembre 2019. Pazzesco. Una ignoranza non scusabile per un sedicente grande professore Universitario in Diritto Civile e "Avvocato del Popolo", cioè il Premier dell'attuale e del precedente Governo, Prof. Avv. Giuseppe Conte. Oggi 25 Settembre 2019, il Premier Italiano Conte con il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, dal Palcoscenico Internazionale Assemblea United Nations a New York, hanno rivendicato l'iniziativa politico/esecutiva di attivare una Legge per mandare in carcere i grandi evasori. L'ignoranza non è scusabile, visto che agli allievi Sottufficiali della Guardia di Finanza, fin dai primi anni di pratica, viene insegnata l'attuabilità della Legge 7 agosto 1982, n. 516. denominata nel "gergo" "Manette agli Evasori", una legge, appunto, che esiste dal lontano 1982 e che recita: "...se l'ammontare dei redditi fondiari, corrispettivi, ricavi, compensi o altri proventi non dichiarati è superiore a cento milioni di lire ( più o meno 50mila Euro attuali) si applica la pena dell'arresto da tre mesi a due anni". ... più "giustizialisti" di così ... in fotocopertina: l'intestazione del fax del Tenente Colonnello della Guardia di Finanza (ora Generale di Brigata) Roberto Boccolini inviato a Milano nel Giugno del '93 per l'arruolamento negli allievi Finanzieri Sottufficiali del Giornalista Direttore responsabile dell'Osservatorio sulla Giustizia "TheObservatory.it" (Testate registrate al Tribunale di Milano) Prof. Amedeo Recchi Ripani (tributarista e Giornalista Giuridico Economico dell'Ordine di Milano).


mercoledì 18 settembre 2019

TheObservatory.it La C.I.A. assume nuovi "007"

La C.I.A. assume nuovi "007"

www.TheObservatory.it  Redazione Centrale Milano, ITALY. All'indomani delle commemorazioni dell'11 settembre, la C.I.A. Central Intelligence Agency ha deciso di intensificare gli sforzi per prevenire azioni terroristiche assumendo nuovi collaboratori (e collaboratrici ovviamente). Il fatto che la strage terroristica più tristemente famosa al mondo abbia "compiuto la maggiore età" (si veda la precedente News) fa capire che gli eventuali figli degli organizzatori dell'attentato (che sono molti) nati in quel periodo, oggi hanno varcato la soglia dell'età "operativa", cioè da maggiorenni possono fare tutto quello che gli adulti loro precursori facevano: spostamenti autonomi in auto e in aereo, ecc. Qui in Italia, fortunatamente, non si sono mai verificati attentati grazie alla bravura dei nostri apparati di Intelligence: è di pochi giorni fa la notizia sulla brillante operazione della Guardia di Finanza, in collaborazione con i Carabinieri, per l'arresto di Imam e fondamentalisti islamici tra le Marche e l'Abruzzo: i loro introiti in nero venivano bonificati via money transfert nei paesi medio orientali a gruppi appartenenti al radicalismo, quindi finalizzati all'indottrinamento del fondamentalismo. Ma anche in Italia, e dall'Italia, si può collaborare attivamente con la più famosa Agenzia di Intelligence del Mondo ... è il caso di dire che l'Unione fa la Forza. Ecco i Direct Links delle due opportunità create dalla C.I.A. e pubblicate lo scorso 13 settembre:


mercoledì 11 settembre 2019

TheObservatory.it L'11 Settembre diventa "Maggiorenne"

L'11 Settembre diventa "Maggiorenne"
www.TheObservatory.it  Redazione Centrale Milano, 11 Settembre 2019. "Oggi l'11 Settembre diventa maggiorenne". Abbiamo deciso di titolare il pezzo così per cercare di far riflettere chi è nato in quel periodo. Sono i cosiddetti "millennials", cioè i giovani nati nell'epoca che ha fatto cambiare il modo di fare giornalismo passando dalla carta ad internet. In effetti anche la nostra Redazione comunicava non ancora con internet ma con il periodico cartaceo distribuito a mezzo postale, che riproduciamo in questo servizio in scansione. Lo zoom consente una facile lettura e contiene il titolo eclatante TER (con i tre scatti essenziali per far capire la gravità dell'evento) seguito dalla parola intera "terrorismo", perché di questo si è trattato e lo si è capito subito per la molteplicità organizzata dell'attacco. Nel testo si può leggere la lettera inviata alla C.I.A. dal direttore responsabile Prof. Amedeo Recchi Ripani e la risposta dell'Ambasciata degli Stati Uniti d'America. Nel testo della lettera viene citato anche il Santo Padre che aveva detto di non aggiungere "tragedia a tragedia", cioè di non rispondere con attacchi a popolazioni inermi non colpevoli.




giovedì 5 settembre 2019

TheObservatory.it Nuovo Governo: un terzo è Donna

Nuovo Governo: un terzo è Donna
Roma. Quirinale, Sala degli Specchi ore 10,10. Davanti al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella questa mattina hanno firmato per l'accettazione dell'incarico e la formula del giuramento 21 Ministri (oltre ovviamente al Primo Ministro Premier) di cui un terzo è Donna. Spicca tra tutte il Ministro dell'Interno già Capo di Gabinetto del Dicastero e Prefetto di Milano Luciana La Morgese (nella "photo opportunity" a fianco del Presidente Mattarella). L'ormai ex vice Premier e Ministro dell'Interno Matteo Salvini in un post su facebook ha detto che il nuovo Governo vivacchierà per qualche mese e poi si dovrà per forza tornare al voto.