martedì 6 luglio 2021

“Liberi di Ballare”!! ecco il nuovo gruppo social

 “Liberi di Ballare”!! ecco il nuovo gruppo social
www.TheObservatory.it corrispondenza dalla Riviera Adriatica Romagnola e Marchigiana 6 Luglio 2021. Una sessantina tra i migliori locali da ballo italiani si sono riuniti in un nuovo gruppo sui social con la denominazione “Liberi di Ballare” (hastag: #liberidiballare). Tra le adesioni anche quella di Tito Pinton del Musica di Riccione/NewYork e del Byblos di Misano Adriatico, ma ci sono anche altri locali importanti tra cui il MIA clubbing di Porto Recanati prima in classifica su Djmag nella top50 2019 e 2020 (LINK)  , il Twiga di Flavio Briatore, il Muretto di Lido di Jesolo (anche questo locale di Tito Pinton), il Sottovento in Costa Smeralda, le Fabrique di Milano, il Bramah e lo Shada di Civitanova Marche, la Baia Imperiale di Gabicce al confine tra Marche e Romagna, e tanti altri come si può vedere dai loghi indicati nella scansione ripresa dalle testate giornalistiche TheObservatory.it e GlamourNews.it . Ovviamente c'è anche l'adesione dell'Unione Imprenditori ( www.UnioneImprenditori.it ) organizzazione di categoria da sempre sensibile alle tematiche turistiche e di intrattenimento.

domenica 27 giugno 2021

La Libertà Costituzionale citata dall'art. 21 boccia il DL Zan: lo dice anche la Chiesa

 La Libertà Costituzionale citata dall'art. 21 boccia il DL Zan: lo dice anche la Chiesa

www.TheObservatory.it    18 giugno 2021 Dal Vaticano. Ecco il testo integrale della NOTA VERBALE: Al riguardo la Segreteria di Stato rileva che alcuni contenuti dell’iniziativa legislativa — particolarmente nella parte in cui si stabilisce la criminalizzazione delle condotte discriminatorie per motivi «fondati sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale, sull’identità di genere» — avrebbero l’effetto di incidere negativamente sulle libertà assicurate alla Chiesa cattolica e ai suoi fedeli dal vigente regime concordatario. Ci sono espressioni della Sacra Scrittura e delle tradizioni ecclesiastiche del magistero autentico del Papa e dei vescovi, che considerano la differenza sessuale, secondo una prospettiva antropologica che la Chiesa cattolica non ritiene disponibile perché derivata dalla stessa Rivelazione divina. La Segreteria di Stato auspica pertanto che la Parte italiana possa tenere in debita considerazione le suddette argomentazioni e trovare una diversa modulazione del testo normativo continuando a garantire il rispetto dei Patti Lateranensi (LINK), che da quasi un secolo regolano i rapporti tra Stato e Chiesa e ai quali la stessa Costituzione Repubblicana riserva una speciale menzione. Chiesa la libertà di organizzazione, di pubblico esercizio del culto, di esercizio del magistero e del ministero spirituale, nonché della giurisdizione in materia ecclesiastica». All’articolo 2, comma 3, si afferma ancora che «è garantita ai cattolici e alle loro associazioni e organizzazioni la piena libertà di riunione e di manifestazione del pensiero, con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione». La Segreteria di Stato, Sezione per i Rapporti con gli Stati, si avvale della circostanza per rinnovare all’Ecc.ma Ambasciata d’Italia i sensi della sua alta considerazione. Dal Vaticano, 17 giugno 2021. Nella scansione in Rassegna Stampa Televisiva del TG1 22.6.2021 ore 13,47 uno stralcio del testo e nel riquadro l'Arcivescovo Paul Richard Gallagher "Ministro degli Esteri" della Santa Sede.

giovedì 17 giugno 2021

Nuovo sversamento abusivo di oli esausti di motori Area Ambientale Protetta

Nuovo sversamento abusivo di oli esausti di motori da motopesca in Area Ambientale Protetta n° 48

www.TheObservatory.it  16 giugno 2021 Riviera Adriatica ore 16,00. Nuovo sversamento abusivo di oli esausti di motori da motopesca in Area Ambientale Protetta n° 48 altezza spiaggia libera tra gli Stabilimenti Santina e Virgola 01 territorio comunale di Civitanova Marche. Sono state prontamente avvisate le Forze dell'Ordine: Capitaneria di Porto, Carabinieri Forestali, Guardia di Finanza (per la palese evasione della Tassa di smaltimento rifiuti PERICOLOSI per la salute pubblica). Le due foto scattate con un telefono cellulare di un bagnante non lasciano dubbi sulla evidenza dei fatti e sulle conseguenze per l'ambiente: pesci morti avvelenati e nausee, irritazioni cutanee e delle mucose gola naso occhi per i presenti. Fortunatamente quest'anno i Corrieri Piccoli appena nati (le uova si sono schiuse da pochi giorni) non sono morti avvelenati come nel 2019 (vedi Link sotto) solo per il fatto di aver nidificato più lontano dall'acqua. L'Arpam purtroppo è arrivata troppo tardi per raccogliere elementi nell'immediatezza dello sversamento, raccogliendo solo una bottiglia con parte delle acque inquinate e la seppia (in foto sotto) su cui analizzare lo stomaco ed altri organi vitali per verificare la presenza di sostanze inquinanti. Da notare l'analogia dei fatti: gli stessi sversamenti si verificano verso la metà di giugno di tutti gli anni, quindi è molto probabile che il Motopesca che “Lava” direttamente in mare il vano motore per non pagare tasse lo faccia poco prima del fermo pesca. I tracciati sulla navigazione effettuata dalle imbarcazioni in base all'orario (ore 16,00) e alla data (16 giugno 2021) consentirebbero alla Guardia Costiera di risalire all'imbarcazione e denunciare/sanzionare il responsabile. 


sotto: IN EVIDENZA
avevamo già denunciato anche via facebook (LINK)  il comportamento doloso dei motopesca: lavaggio del motore direttamente nelle acque del porto!! ... ma allora le telecamere a cosa servono se non si risale all'autore del fatto CRIMINALE ???

sabato 15 maggio 2021

Shopping Made in Fermano e Maceratese Ecosostenibile col RecoveryPlan

 Shopping Made in Fermano e Maceratese Ecosostenibile col RecoveryPlan

TheObservatory.it corrispondenza dal Distretto della ModaMade in Fermano & Maceratese”, Riviera Adriatica. Su suggerimento dell'OSSERVATORIO sulla GIUSTIZIA, L'UNIONE IMPRENDITORI ha aderito alla promozione della iniziativa “Shopping in Bici Made in Fermano e Maceratese” nel distretto produttivo dell'accessorio moda per eccellenza scarpe, borse, cappelli e altri accessori in pelle compreso tra i comuni delle ex province di Fermo e Macerata, in particolare – partendo dalla costa all'entroterra – Civitanova Marche, Porto Sant'Elpidio, Porto Potenza Picena, Montecosaro, Casette d'Ete frazione di Sant'Elpidio a Mare, Montegranaro, Torre San Patrizio, Fermo, Morrovalle, Monte San Giusto, Corridonia, Macerata, Grottazzolina, Servigliano, Montappone, Francavilla d'Ete, Tolentino. I nomi più famosi del mondo hanno la filiera produttiva in questo territorio, riconosciuto per numeri e qualità il più famoso ed apprezzato del mondo, nonostante le crisi precedenti e il terremoto che ha colpito in particolare il versante orientale della catena dei Sibillini. Qui hanno la sede produttiva imprenditori come Cesare Paciotti con show room / store facilmente raggiungibile in bicicletta dalla stazione centrale di Civitanova Marche (le bici si possono caricare in tutti i treni regionali) vedi foto panoramica sotto tratta da Google map. Dopo aver fatto visita alla Cesare Paciotti, con “due pedalate in più” si può raggiungere il “Quartier Generale” della TOD'S di Diego e Andrea Della Valle con l'outlet per la vendita diretta delle prime linee originali “appena sfornate” dalla produzione. Vista la previsione di investire la più grande fetta del Recovery Plan su questo obiettivo, cioè quello di sviluppare sensibilità ecosostenibili, il Direttore dell'OSSERVATORIO sulla GIUSTIZIA ha chiesto via PEC al Presidente Mario Draghi di studiare un sistema per invogliare il cittadino ad utilizzare la bicicletta, in particolare la “Creazione di Stato” di un “GEOLOCALIZZATORE/contapedalate” Unico Biometrico e Personale (anche per i minorenni che utilizzano la bici per andare a scuola o per altri motivi di divertimento) VALIDO SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE ED EUROPEO da applicare alla bicicletta che si sta utilizzando di volta in volta (e non allo smartphone altrimenti va in crash) con il quale il Ministero delle Finanze possa calcolare il numero di pedalate effettivamente poste in essere dal cittadino-contribuente (e dai suoi figli che ancora non fanno la dichiarazione dei redditi ovviamente) a cui verranno scalate proporzionalmente le imposte. Il nuovo “Contapedalate di Stato*(vedi nota sotto) dovrebbe essere creato con una “logica ergonomica a riconoscimento facciale” come una sorta di “orologio da polso” con cinturino, facilmente smontabile ed applicabile sul manubrio della bicicletta che si sta utilizzando di volta in volta. In pratica una persona più pedala e meno tasse paga. Perché è inutile costruire tante nuove piste ciclabili se poi le persone non le utilizzano.

sotto: scansione Google map del Distretto del Made in Fermano & Maceratese

con alcuni Beni Culturali Storici da RISTRUTTURARE grazie ai fondi del Recovery Plan, tra cui (URGENTISSIMO prima che crolli definitivamente con una ulteriore piccola scossa di terremoto!!) la torre medievale voluta da Papa Pio II alla metà del '400 nel territorio di Santa Maria Apparente lungo la ciclabile del Parco Fluviale del Chienti, Comune di Civitanova Marche in fotocopertina del servizio

* nota al "Contapedalate di Stato" occorre non confondere l'iniziativa dell'Osservatorio sulla Giustizia "+PEDALI -PAGHI" con altre analoghe iniziative locali sparse qua e là di alcune case software per "app" telefonini smartphone!! occorre un apparecchio unico alternativo allo smartphone . Il telefonino non può fare tremila cose insieme: telefonare, fare video, fare foto, navigare su internet chattare, scaricare mille app proposte da mille case software!! con una ulteriore app l'apparecchio andrebbe sicuramente in "crash". Per contare concretamente i chilometri percorsi e "pedalati" occorre un apparecchio a parte CHE FACCIA SOLO QUELLO: contare le pedalate del cittadino contribuente per dare il dato concreto al Ministero dell'Economia e Finanze che potrà calcolare con precisione la Base Imponibile di ogni singola persona. Inoltre la detrazione delle imposte dovrà essere significativa e non limitata e con "vincoli burocratici eccessivi" altrimenti il Recovery Ecologico sarà un flop.

sotto: lo slogan per l'iniziativa

sotto: un esempio, con lo slogan sul quadrante per ricordare agli "svogliati" l'impegno a pedalare per almeno un chilometro al giorno (il giro del quartiere anziché fatto con la macchina inutilmente, ma pedalato in bici)

Global Healt Summit G20 Roma 21 Maggio 2021

Roma, 21 maggio 2021: Ursula Von der Leyen ha partecipato con Mario Draghi al summit mondiale G20 sulla salute che si è celebrato nella capitale italiana. Le due alte Cariche Istituzionali europee hanno ricevuto in tempo utile la comunicazione dell'Iniziativa ECOLOGICA per la SALUTE denominata "+Pedali -Paghi" (notifica via PEC Posta Elettronica Certificata del 15 Maggio 2021 ore 13,24). E' giusto riconoscere un concreto e sostanzioso benefit fiscale a chi usa comportamenti ecosostenibili e concreti a beneficio della propria e dell'altrui SALUTE, a salvaguardia del PIANETA.

ATTENZIONE!! L'iniziativa con lo slogan "+Pedali -Paghi" deve intendersi al LIVELLO NAZIONALE e non solo relativamente al nuovo Parco Fluviale Ciclabile del "Made in Fermano Maceratese". Sotto: la recensione come migliore (attuale) Ponte ciclabile dell'intera Riviera Adriatica Marchigiano Romagnola secondo l'opinione del Giornalista Fotoreporter Ambientalista Amedeo Recchi Ripani. Se la tabella di marcia relativamente al parco fluviale ciclabile "Made in Fermano Maceratese" avrà sviluppi positivi, probabilmente il Ponte di Fano verrà superato in bellezza e lunghezza da quello di Civitanova Marche / Porto S. Elpidio

In Spiaggia e in Disco solo in BICI !!

(risparmierete in tempi e costi di parcheggio, code, traffico, benzina, multe ... e SALUTE!!!)

sopra: la ciclabile più bella in assoluto: quella di RICCIONE !! (scatto sul lungomare sud verso Misano, Cattolica, Gabicce collegate ottimamente senza soluzione di continuità); sotto: l'alba sulla ciclabile tra Riccione, Misano Adriatico, Cattolica e Gabicce
sotto: una splendida panoramica sulla ciclabile della "Baia degli Angeli" di Gabicce, Parco area protetta del San Bartolo)

News collegate

Al Ministro dell'Istruzione e ai Dirigenti scolastici:
Civitanova Marche Fano in Bici? si può fare!!
Testimonial: Miss Civitanova (Miss ItaliaAlice Peter di Fano

Ciclabili (servizio di Luglio 2020)

The Observatory: LE CICLABILI IN RIVIERA MARCHIGIANO-ROMAGNOLA (theobservatoryofjustice.blogspot.com) 

Servizi sulle Ciclabili 2015

UNIONE IMPRENDITORI: La Bici salverà il Mondo ... e l'economia!!

sorro: DOCUMENTI UFFICIALI SUL MADE IN FERMANO MACERATESE

AFFISSIONE ALBO PRETORIO COMUNE DI FERMO PER 60 GIORNI

articolo Corriere di Macerata gennaio 2000

E' giusto che lo Stato riconosca uno sconto sulla base imponibile fiscale del Cittadino Contribuente che usa in modo continuativo la bici: con il miglioramento della sua salute graverà meno sulle Casse del Servizio Sanitario Nazionale. Il Recovery Ecologico deve servire a questo altrimenti sono solo “Grandi Chiacchiere Europee”. Lo Stato, di contro, dovrebbe aumentare le sanzioni stradali a chiunque venga beccato alla guida di un veicolo altamente inquinante. Sotto: uno scorcio sull'area naturalistica del Parco Fluviale del Chienti su cui verrà costruito il nuovo ponte ciclabile

Link 

Pagina Ufficiale Made in Fermano Maceratese 

giovedì 13 maggio 2021

TSO a 18enne NoMask è SEQUESTRO di PERSONA

 TSO a 18enne NoMask è SEQUESTRO di PERSONA

TheObservatory.it Agenzia Giornalistica dell'Osservatorio sulla Giustizia. Fano 10.5.2021 A che titolo la Polizia Municipale di Fano ha condotto un 18enne "NoMask" dalla scuola all'Ospedale per un Trattamento Sanitario Obbligatorio? Per il famoso Psichiatra Alessandro Meluzzi si tratta di SEQUESTRO di PERSONA, confortato dal parere legale dell'Avvocato Massimiliano Musso che ipotizza anche altri gravi reati sulla vicenda. A breve ci sarà un'interrogazione parlamentare del Senatore della Lega Armando Siri. La Sede Nazionale dell'OSSERVATORIO sulla GIUSTIZIA è venuta a conoscenza del caso tramite un familiare del giovane e non appena ci saranno i risultati dell'interrogazione in Parlamento ne pubblicherà un estratto, anche a tutela di tutti i giovani che studiano alle superiori affinché non subiscano altri inusitati abusi. (in scansione: Rassegna Stampa Televisiva del 10.5.2021)

lunedì 10 maggio 2021

Riviera Adriatica: cartellonistica ambientale assente

 Riviera Adriatica

cartellonistica ambientale assente

e a volte abbattuta da Bulli/Teppisti

TheObservatory.it Riviera Adriatica 10 maggio 2021– tratto Strada Statale 16 intercomunale Civitanova Marche verso Porto Potenza Picena. Da un nostro puntiglioso reportage sulle ciclabili e sulle Aree Ambientali Protette abbiamo documentato una quasi totale assenza della cartellonistica sulla salvaguardia ambientale relativamente al DIVIETO della presenza dei CANI, adempimento di competenza del Comune e non dei Volontari delle Associazioni di Tutela Ambientale. Nella giornata di ieri pomeriggio Domenica 9 Maggio 2021 una “squadra” di Legambiente ha provveduto ad una idonea affissione dei cartelloni sull'area ambientale n° 48 nel tratto di competenza del Comune di Civitanova Marche. Presenti la Professoressa Rita Bellomarì, storica docente dell'Istituto Tecnico Commerciale della Città Alta, il Professor Marco Cervellini docente all'Universita di Bologna, il Dottor Fabio Vallarola ornitologo (nell'area è presente una rara specie di volatili “Corriere Piccolo” - attualmente solo un esemplare), e altri volontari aderenti o simpatizzanti di Legambiente. Oltre alla sistemazione delle corde di delimitazione dell'area i Volontari hanno ripulito la spiaggia da plastiche di ogni tipo e da altri materiali inquinanti per tutto il pomeriggio. Purtroppo sono ancora molti gli utenti della spiaggia che non sono a conoscenza (o fanno finta di non conoscere) delle ordinanze congiunte della Capitaneria di Porto e del Comune che VIETANO ESPRESSAMENTE LA PRESENZA DI CANI SULLA SPIAGGIA anche se accompagnati con guinzaglio. I cani impediscono la nidificazione dell'area protetta oltre a sporcare e distruggere la flora con buche. Sarebbe pertanto opportuno esporre all'ingresso il relativo cartello esplicativo come raffigurato nella fotocopertina dell'articolo e provvedere con controlli e sanzioni da parte dell'Assessorato all'Ambiente alla Sicurezza e al Decoro urbano. Si dovrebbero produrre altri cartelli informativi circa il DIVIETO di CALPESTARE l'area viste le precedenti distruzioni degli unici due nidi in due anni 2020 e 2019 come documentato nelle News in coda. Lo scatto ad inizio articolo a cura del Direttore dell'Osservatorio sulla Giustizia (Agenzia di Stampa www.TheObservatory.it ) all'ingresso dell'Area Ambientale Protetta 48 denominata “Tre Case” (si chiama così per via delle tre abitazioni a destra lato mare) davanti il nuovo Centro Commerciale Eurospin, Yamamay, Acqua e Sapone. Il cartello (in scansione) del divieto di presenza di cani è stato fotografato all'ingresso dell'Area Protetta 48 nel Comune di Porto Potenza Picena, a nord dell'Istituto Santo Stefano. 

foto sopra: Sarebbe inoltre importante, anzi ESSENZIALE scrivereNon oltrepassare le corde di delimitazione” come è stato DILIGENTEMENTE fatto nella stessa area protetta ma nel territorio del Comune di Porto Potenza Picena all'altezza dell'Istituto Santo Stefano (che peraltro ha applicato una rete molto alta che non è scavalcabile dai cani e dalle persone)

Aggiornamento del 20 maggio 2021. Da una successiva ispezione da parte dell'Associazione "Ornitologi Marchigiani" si è potuto accertare della presenza di due coppie di Corriere Piccolo che hanno formato due nidi nell'Area "Tre Case", presente la Professoressa Mina Pascucci, presidente dell'Associazione, il fotografo naturalista Antonio Pettinari  (omonimo del Presidente dell'EX Provincia di Macerata) e il Prof. Amedeo Recchi Ripani giornalista fotoreporter dell'Ordine di Milano, Direttore dell'Osservatorio sulla Giustizia. Purtroppo sono totalmente assenti i controlli da parte della Polizia Municipale per sanzionare la presenza di cittadini con al seguito numerosi cani (con o senza guinzaglio), tale comportamento impedisce il normale sviluppo della cova: il Corriere Piccolo alla sola vista dei cani, anche in lontananza, abbandona il nido. sotto: le foto del nido



sotto: la scansione della PEC Posta Elettronica Certificata inviata il 21.5.2021 alle ore 11,23 al Sindaco e all'Assessore Ambiente e Sicurezza del Comune di Civitanova Marche, contestualmente ai Carabinieri forestali della Provincia di Macerata con i relativi avvisi di Ricevuta/Consegna e Protocollo


21.5.2021 ore 15,00 RIMOSSO UN TAVOLO ABUSIVO DA "FESTA DELLA BIRRA" NEL BEL MEZZO DELL'AREA PROTETTA (NASCOSTO DAL CANNETO)

l'operazione, piuttosto complicata vista la pesantezza e le dimensioni, è stata realizzata grazie al prezioso contributo di volontari amanti dell'ambiente, in particolare del Maestro di KiteSurfing Paolo Evangelisti e dei suoi allievi

segnalati alle Forze dell'Ordine:

il tizio che accompagna il suo cane nell'Area Protetta brandendo un bastone con cui minaccia e insulta il giornalista fotoreporter che lo riprende

sotto i pescatori (pesca sportiva) che distruggono l'area protetta 48 sud, ingresso "Tre Case" Autolavaggio/Eurospin, commettendo in via continuativa furti aggravati di beni demaniali: le grandi pietre sulla scogliera per costruzioni edili (muretti a secco) in giardini privati 

sotto: i proprietari dei cani presenti sulla spiaggia sabato mattina 29.5.2021 (il signore a destra ha AGGREDITO E TENTATO DI RAPINARE IL GIORNALISTA FOTOREPORTER)

seconda scansione video: l'aggressore del Giornalista fotoreporter (autore del servizio d'inchiesta sulla violazione reiterata e continuata dell'Ordinanza Comunale) è quello indicato con la freccia a destra. La refertazione medica ha riscontrato la frattura al piede destro del Giornalista causata dal primo violentissimo calcio sferrato dall'aggressore per atterrare il fotoreporter e tentare di rubargli il telefonino con le foto e il video dell'aggressione.

la stessa signora presente all'aggressione sembrerebbe proprio essere quella fotografata sotto, con lo stesso grande cane nero, però questa volta accompagnata da un altro signore conducente dell'autovettura grigia famigliare targata BD 001SG (Mc) 

il signore che accompagna il grande cane nero conferma "l'identità" della testimone dell'aggressione, proferendo tali parole al giornalista fotoreporter: "Non ti sono bastate le botte che hai preso ieri?! Vuoi prenderne altre?"

Link con il Resto del Carlino 


La Spiaggia Protetta BOMBARDATA DI ESCREMENTI di CANI:

altro che “BANDIERA BLU”

Bisogna intervenire tutti I giorni Festivi e prevestivi per interrompere l'abitualità della violazione


Al Sindaco e all'Assessore Sicurezza Ambiente Comune Civitanova Marche

ai Carabinieri Forestali Provincia di Macerata

PEC del 5.6.2021 ore 12,20 del Direttore di www.TheObservatory.it (Agenzia di Stampa Giornalistica dell'OSSERVATORIOsullaGIUSTIZIA) Cronache Ambientali dalla Riviera Adriatica. Continuano allegramente le violazioni dell'Ordinanza Comune/Capitaneria di Porto circa dil Divieto di portare cani in spiaggia nel Comune di Civitanaova Marche, AREA AMBIENTALE PROTETTA N° 48 riconosciuta con Legge Regione Marche 54/72. L'ultimo reportage di ieri Venerdì 4 Giugno 2021 ore 15,00, circ la metà delle autovetture parcheggiate all'ingresso (peraltro in divieto di parcheggio in sosta prolungata) hanno “scaricato” il “quattro zampe sporcaccione” nonostante le scritte dei volontari di Legambiente e di altre organizzazioni no profit che si adoperanno per la salvaguardia della zona ad alta concentrazione di specie foristiche e faunistiche. In questi giorni si sta ultimando il periodo di cova dei nidi del Corriere Piccolo e la presenza dei cani interrompe la nidificazione. E' stato prontamente richiesto un intervento dei Carabinieri Forestali al 1515, I carabinieri forestali di Macerata impossibilitati a raggiungere il luogo in tempi brevi hanno chiesto telefonicamente l'intervento della Polizia Municipale di Civitanova. La Polizia Municipale di Civitanova rispondeva all'Operatore del 1515 che avrebbe effettuato tempestivamente l'intervento segnalato. Ma alle ore 17,00, dopo che gli avventori se ne erano già andati, nessun agente della polizia locale è intervenuto. Tale comportamento OMISSIVO, se confermato, perfezionerebbe LA CONTINUATA assenza/omissione di intervento per evitare/sansionare la VIOLAZIONE DELL'ORDINANZA COMUNALE. Pertanto il Sindaco e/o l'Assessore Ambiente/Sicurezza DEVE inrtervenire a livello quantomeno “Disciplinare” (se non giudiziale) nei confronti del/degli Agenti di Polizia Municipale ASSENTEISTI o che si rifiutano di perseguire tale tipologia di violazione GRAVEMENTE DANNOSA PER L'AMBIENTE, L'IMMAGINE e IL TURISMO. Ringraziamo il primo intervento sanzionatorio dei Carabinieri Forestali di Macerata, (solo quattro persone a controllare il vasto territorio intercomunale) effettuato con successo il Pomeriggio della Festa della Repubblica il 2 Giugno 2021 scorso alle 15,30 circa (due proprietari di cani in spiaggia sanzionati). Ma un unico intervento sanzionatorio effettuato non basta a scoraggiare gli avventori! Servono almeno due interventi al giorno alle 11,00 e alle 15,00 di TUTTI I GIORNI FESTIVI E PREFESTIVI per interrompere il fenomeno della VIOLAZIONE CONTINUATA.

Allegate foto delle violazioni con il numero della targa dell'autovettura per risalire all'identità della signora con I due cani e sanzionarla sulla base delle prove fotogiornalistiche, peraltro pubblicate in aggiornamento del servizio


finalmente i cartelli istituzionali sono stati affissi in data 29 giugno 2021

ma in troppi si fanno beffe dell'Ordinanza del Comune che vieta la presenza dei cani in spiaggia, ecco un trasgressore beccato dalla Polizia Municipale il 29 giugno 2021 alle ore 18,20

aggiornamento del 7.7.2021

alcuni teppisti hanno divelto i cartelli del Comune e di Legambiente



Area Ambientale Protetta Violata dai Cani

ARRIVANO LE SUPERMULTE

Rassegna Stampa di Venerdì 16 Luglio 2021




Ma gli articoli della Stampa Locale: il Resto del Carlino e Corriere Adriatico, dimenticano di scrivere che la zona dove è stata elevata la SuperMulta di oltre MILLE EURO non è una spiaggia libera qualsiasi ma un'Area Floristica e Faunistica di particolare importanza, con la presenza di uova e pulcini a TERRA (direttamente sulla sabbia) e la presenza dei grandi animali predatori INTERROMPE LA NIDIFICAZIONE (non è un caso che i cacciatori si fanno accompagnare con i cani per trovare i piccoli volatili da uccidere o già ammazzati ma non ritrovabili tra la vegetazione se non attraverso il fiuto dei loro “collaboratori” a quattro zampe). E' singolare che un'Associazione a difesa degli animali e dell'ambiente intenda procedere al ricorso contro la supermulta, il Giudice (o il Prefetto) dovrebbe chiedere copia dello Statuto di questa organizzazione e rigettare il ricorso perché in contrasto con lo scopo sociale: tutelerebbe solo la parte privata della signora col cane e non quella pubblica dei piccoli volatili a rischio estinzione presenti nell'Area Protetta riconosciuta con Legge Regionale. Inoltre gli articoli raccontano di un danno al turismo per la grossa multa, ma il vero danno ai turisti è la sporcizia lasciata dai cani sulla spiaggia libera, peraltro chi arriva col cane in spiaggia libera è perché non vuol pagare neanche un piccolo contributo agli Chalet autorizzati, quindi la sanzione INCENTIVA un maggior introito per gli Stabilimenti autorizzati Dog free. Ecco l'elenco aggiornato del Comune:

Le dichiarazioni del signor Lorenzo Croce (vedi scansioni Rassegna Stampa Resto del Carlino e Corriere Adriatico sopra) rasentano la diffamazione a mezzo stampa circa la afferita "assenza di luoghi in cui portare i cani" a Civitanova Marche, oltre a contraddire lo scopo sociale indicato nella "Ragione Sociale" della sua "Associazione difesa Animali e Ambiente": in effetti portare il cane nell'Area Ambientale Protetta n° 48 non solo impedisce la nidificazione del "Corriere Piccolo" ma "rade al suolo" la varietà delle specie faunistiche protette. I cani scavano grosse buche e distruggono la vegetazione presente come è stato più volte documentato. Nella scansione del Sito Ufficiale del Comune di Civitanova Marche (sopra) sono indicate le varie zone in cui si possono portare i cani. Il Sindaco Fabrizio Ciarapica ha inoltre dedicato una zona di spiaggia libera tra le più belle del Lungomare sud, a circa cinque minuto dal terminal della superstrada Civitanova/Perugia, nel "cuore" della Città, con pista ciclabile, meravigliosi giardini, palestra all'aria aperta, fontanella con acqua potabile per reidratare il cane, doccia, servizio inter bibliotecario (vedi foto sotto). Peraltro gli "amici a quattro zampe" si possono portare anche ai due vicini Chalet (a sud Solemar, a nord Lido Cristallo concessioni n° 5 e 6) per acquistare un gelato, un caffé o altro, visto che sono autorizzati alla tenuta dei cani. Quindi la signora avrebbe fatto meglio ad informarsi prima di scrivere all'associazione tutela animali e ambiente, e lo stesso presidente di tale associazione "ambientalista" si sarebbe dovuto informare sulla realtà di accoglienza turistica per i cani a Civitanova Marche.
sopra e sotto: le foto dell'area di spiaggia libera dove è consentito portare i cani
sopra: a sinistra la comodissima pista ciclabile con molti posti auto, a destra il chiosco bianco della Biblioteca Comunale da cui prendere in prestito temporaneo e gratuito i libri o riviste
sopra: a sinistra la palestra a cielo aperto, a destra la fontanella con acqua potabile con cui reidratare i cani, e doccia gratuita anche per le persone. sotto: zoom sulla palestra. Il tutto è raggiungibile con solo 5 minuti dal terminal della Superstrada Civitanova Perugia, risparmiando così circa 20 / 25 minuti (dipende dal traffico e dall'eventuale chiusura del passaggio a livello ferroviario sulla Statale) per arrivare fino alla spiaggia dell'Area Ambientale Protetta n° 48 Statale Adriatica al confine Nord con Porto Potenza Picena, ritenuta falsamente da molti come in totale assenza di controlli da parte delle Autorità e dei Volontari
Link News collegate:

Ciclabili (servizio di Luglio 2020)

The Observatory: LE CICLABILI IN RIVIERA MARCHIGIANO-ROMAGNOLA (theobservatoryofjustice.blogspot.com) 

Area Ambientale 48 servizi 2020

Societas Jesu Christi: il Corriere Piccolo festeggia il 5° Anniversario Enciclica Laudato Si di Papa Francesco su www.SocietasJesuChristi.it 

The Observatory: L'INCIVILTA' AMBIENTALE POSTCOVID il caso AREE PROTETTE (theobservatoryofjustice.blogspot.com) 

GLAMOUR News: GLAMOUR News: Moda e Modelle GREENDEAL, Diana Meriggi, Gucci, Stella McCartney (glamournewsitaly.blogspot.com) 

Altre aree costiere servizi 2020

The Observatory: TheObservatory.it SOS AMBIENTE: finiremo tutti sulle palafitte (theobservatoryofjustice.blogspot.com)  

Area Ambientale 48 servizi 2019

The Observatory: il "Corriere Piccolo" a rischio estinzione (theobservatoryofjustice.blogspot.com) 

The Observatory: SVERSAMENTO IDROCARBURI IN SPIAGGIA: STRAGE DI UCCELLI PROTETTI (theobservatoryofjustice.blogspot.com) 

The Observatory: Freccia Rossa a rischio ... "erosione" (theobservatoryofjustice.blogspot.com) 

Area Ambientale 48 altri servizi anni precedenti

The Observatory: Crimini Ambientali: Spara col Fucile in Area Protetta sulla Statale Adriatica (theobservatoryofjustice.blogspot.com) 

nota per le consultazioni: in caso di consultazione iniziale dei siti, premere su "OK" in alto a destra per vedere a tutto schermo. Per l'ottima consultazione si consiglia di accedere con pc di almeno 15 pollici e per vedere bene le fotocinematografiche orizzontali fare un clic sulla foto e per scorrere usare i tasti delle freccette destra o sinistra, tasto "esc" per uscire dalla foto e tornare al testo integrale

Cacca e Cicche il pezzo + gettonato di

Fabio Leoni

 in Area Protetta

Cacca e Cicca - YouTube (LINK)

   

Agenzia Giornalistica dell'OSSERVATORIO sulla Giustizia www.OSSERVATORIOsullaGIUSTIZIA.it 
Direttore: Prof. Amedeo Recchi Ripani
(Ordine dei Giornalisti di Milano)

lunedì 26 aprile 2021

DRAGHI: RECOVERY 222 (248) MILIARDI per RIPARTIRE

DRAGHI: RECOVERY 222 MILIARDI* (poi aumentati a 248) per RIPARTIRE

Roma, Palazzo Chigi, 26 Aprile 2021 ore 8,00. Oggi pomeriggio intorno le ore 16,00 il Premier Italiano Mario Draghi farà quattro passi a piedi per raggiungere l'Aula di Montecitorio al fine di illustrare il Piano Next Generation EU, più noto come il cosiddetto “Recovery Plan”, già approvato “telefonicamente” da Ursula Von Der Leyen. In sintesi: l'ammontare complessivo sarebbe stato aggiornato questa mattina a 222,1 Miliardi di Euro, con una leggera differenza in aumento di 600 milioni rispetto a quanto era stato dichiarato in diretta con Biden alle ore 15,30 del 22 Aprile scorso (scansione sopra). La fetta più importante è dedicata all'ambiente con 68,6 Miliardi €, subito dopo quella per la digitalizzazione e velocizzazione delle reti internet per TUTTE le Famiglie Italiane: 49,2 Miliardi di €, subito dopo le altre somme quasi paritetiche da destinare a Infrastrutture 31,4 MLD€ e scuole 31,9 MLD€.







* durante la relazione del 26 Aprile pomeriggio, il Premier Draghi ha innalzato la cifra del Recovery PNRR a 248 MLD grazie al ricalcolo di flussi nazionali e internazionali. Sotto: ulteriori specifiche nei successivi immediati TG della TV di Stato del 26 e 27 Aprile






sopra: diretta dalla Camera dei Deputati 26.4.2021 ore 16.56: "Le risorse provenienti dall'Unione Europea ammontano a 191,5 Miliardi di Euro", non è però ancora chiaro l'ammontare della quota a fondo perduto (si parla di meno della metà: 80 MLD € ). Aggiornamento del 1° Maggio 2021 fonti stampa ufficiali ridimensionerebbero la quota "sovvenzioni" (cioè a "Fondo Perduto") a solo 68,9 MLD cioè poco più di un terzo sulla cifra di 191 MLD e poco più di un quarto sulla cifra complessiva di 248 MLD ... tutto il resto a prestito (debito a carico delle Next Generation i nostri figli, i nostri nipoti)
sopra: l'ultima cifra diramata dal Premier Draghi per un totale di 248,1 MLD € TG2 del 26.4.2021 ore 20,36, sotto: una grafica "a torta" del TG2 del 27.4.2021 ... ma la somma del totale porta a 221 MLD € quindi nelle relative "fette" andrebbero riconteggiati i 27 MLD di Euro mancanti e gli eventuali ulteriori 13 che deriverebbero dal "Reactive EU"

Rassegna Stampa televisiva curata da www.TheObservatory.it  Agenzia di Stampa Giornalistica dell'OSSERVATORIO sulla GIUSTIZIA www.OSSERVATORIOsullaGIUSTIZIA.it 
Direttore: Prof. Amedeo Recchi Ripani