giovedì 5 maggio 2016

“il Tintinnio di Manette” è tornato !! La Storia si ripete.

il Tintinnio di Manette” è tornato !!
La Storia si ripete.
 
 
5 maggio 2016. Milano. Non contenti del colossale buco nell'acqua di Di Pietro e la “sua” Tangentopoli, il “popolino” italicoidiota torna a sperare nella magistratura di “Inchiesta d'Assalto” al suono storico del “Tintinnio di Manette”, ribattezzato all'inizio degli anni '90 come “suono” di messa in guardia per i politici “non allineati”. Ma l'Italia più ammirata all'estero era proprio quella degli anni '80, disarcionata “Manu Giudiziaria” da uno sparuto gruppuscolo di magistrati ambiziosi di apparire un giorno e l'altro pure sulle prime pagine dei giornali. Ma l'unico che fece un “pò di galera” a fronte del colossale macchinario da guerra messo in piedi da Di Pietro e i “suoi” fu solo il “commercialista della Cgil” Sergio Cusani, tutti gli altri vennero prosciolti senza alcuna scusa da parte degli inquirenti (tranne chi si è ammazzato in attesa di giudizio). Sta di fatto che l'Italia che cresceva al ritmo del 3% di PIL/anno è stata bloccata da una vera e propria rivoluzione giudiziaria. Bene ha fatto il Presidente della commissione bilancio parlamentare On. Cirino Pomicino che a “Porta a Porta” della scorsa settimana ha tenuto a rivendicare il suo 27 % di crescita economica italiana negli anni '80, riconosciuta anche dalla Società degli Economisti Italiani e da Mario Draghi attuale Presidente della Banca Centrale Europea. Dunque il “Tintinnio di Manette” sembra essere tornato dopo le esternazioni dell'appena insediato presidente dell'ANM e oggi sulle pagine de “Il Foglio” da un membro del CSM appartenente alla corrente più politicizzata dell'Associazione Magistrati. A questo punto verrebbe da dire spontaneamente “Renzi stai sereno” (...che questa magistratura “post novantina” ti manderà a casa).
 


Nessun commento:

Posta un commento