martedì 6 marzo 2018

www.TheObservatory.it BERLUSCONI, SALVINI, MELONI: il "Tutti x 1 = 1 x Tutti" vince

BERLUSCONI, SALVINI, MELONI
il "Tutti x 1 = 1 x Tutti" vince
Roma, 5 marzo 2018. La "PhotoOpportunity" con la mossa dei 4 moschettieri fatta poco prima del silenzio elettorale ha funzionato bene (foto sopra: rassegna stampa in copertina nei giornali del 2 marzo). Il giorno dopo le elezioni politiche il PD è amaramente sconfitto e quasi scomparso sulla mappa geografica dei collegi, con la dichiarazione strampalata del suo segretario fatta alle 18,37: "Mi dimetto ... anzi no"; inoltre dice che dopo il nuovo congresso non smetterà di fare politica come spesso aveva annunciato in caso di sconfitta al referendum: farà il senatore (di quel senato che voleva abolire). Ma la vera notizia è che la lega ha superato di oltre tre punti percentuali Forza Italia, i due Partiti più votati nel CentroDestra. Però il colpaccio storico è stato portato a casa dal Movimento 5 Stelle che ha incassato circa il 32% dei Voti. Un ottimo risultato per Grillo e i suoi ma che non basta a superare la percentuale dei voti guadagnati dalla coalizione di Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni, nettamente al di sopra dei "grillini", cioè oltre il 37 per cento. Salvini, nella sua prima dichiarazione, ha detto che per garantire governabilità è pronto ad accogliere gli eletti fuoriusciti dall'M5S, ed è disponibile ad ascoltare tutti, ma non ad avallare altri "governi di scopo". Ora il Presidente Mattarella, non appena saranno insediati i parlamentari e i due presidenti delle camere, ha due mosse "Costituzionalmente logiche" da fare: 1) dare un primo incarico esplorativo al "Regista" anziano Centro Destra, rectius Silvio Berlusconi, coalizione vincitrice delle elezioni; 2) in caso di fallimento del primo potrà successivamente dare il mandato per la formazione del nuovo governo direttamente a Matteo Salvini così come concordato nel programma preelettorale. In effetti non si può non riconoscere che l'artefice principale della riuscita vittoria del CentroDestra è di sicuro il Leader Storico del "Polo delle Libertà", da sempre impegnato a riunire le forze moderate di centro con la destra del Paese in dialogo con il Partito Popolare Europeo per il richiamo di quei valori fondanti cristiani che Don Romolo Murri prima e Don Luigi Sturzo poi hanno radicato agli albori della Democrazia Popolare Europea nata dal Centro e dal Sud Italia. Sotto: una scansione dell'articolo pubblicato venerdì 2 marzo e il relativo Link
direct Link pubblicazione:
sotto: aggiornamenti in Rassegna Stampa TV
La LEGA stia tranquilla: Berlusconi è + affidabile dei "5stelle", ecco il Titolo di apertura del TG + seguito dagli Italiani di oggi 21 aprile 2018 a pranzo
sotto: TG1 18.5.18 Titolo delle ore 13.30: il Presidente Mattarella farebbe bene a dare l'incarico all'ex Premier "riabilitato" ed alto esponente del PPE europeo ... se non vorrà lasciare la guida del Paese a 2 movimenti dichiaratamente antieuropeisti.

Nessun commento:

Posta un commento