giovedì 3 gennaio 2019

Disco: dopo i Buttafuori abusivi ora tocca ai Fotoreporter non iscritti all'Ordine

Disco: dopo i Buttafuori abusivi ora tocca ai Fotoreporter non iscritti all'Ordine
www.TheObservatory.it  Riviera Adriatica 3 gennaio 2019. E' notizia di oggi la "Raffica di denunce" inviate alla Procura della Repubblica da parte delle Forze dell'Ordine circa la presenza di troppi buttafuori, soprattutto di cittadinanza straniera, non in regola con l'obbligo di legge che prevede l'iscrizione nell'apposito albo con i relativi corsi di formazione obbligatori. La stretta sui controlli è partita dopo l'evento drammatico di Corinaldo. Ma ci sono anche altri professionisti abusivi che gli organi inquirenti stanno controllando nei locali pubblici: i cosiddetti "Fotoreporter del By Night" non iscritti all'Ordine dei Giornalisti. Il Presidente dell'Ordine dei Giornalisti più grande d'Italia, quello di Milano (che conta oltre 24.000 iscritti, si veda la precedente News in ordine cronologico), ha diffidato varie personalità imprenditoriali e dirigenziali dall'utilizzare blogger, influencer e fotoreporter non iscritti all'Ordine, peraltro essendo un reato penale perseguibile d'Ufficio (esercizio abusivo della professione giornalistica) le Procure della Repubblica sul territorio di propria competenza potrebbero agire motu proprio senza alcuna denuncia o segnalazione. Oltre all'esercizio abusivo della professione giornalistica tali soggetti possono essere perseguiti in sede penale per la violazione della legge sulla privacy che prevede l'obbligo per ogni persona ripresa nella foto o nel video di dare l'informativa, acquisirne il consenso e notificare il tutto all'Ufficio del Garante ogni anno, esclusivamente per via telematica. Solo i Giornalisti Fotoreporter iscritti all'Ordine sono esentati da tale obbligo per la Deroga prevista per il Diritto di cronaca. Gli altri non iscritti rischiano severe condanne a pene detentive e forti somme sanzionatorie.

Nessun commento:

Posta un commento