mercoledì 2 maggio 2018

CONTRAFFAZIONE: Chalet sotto assedio

CONTRAFFAZIONE: Chalet sotto assedio

Per non abbassare la guardia sul pesante fenomeno criminale ripubblichiamo un esempio lampante di ciò che la mafia extracomunitaria specializzata nella realizzazione e distribuzione dei prodotti moda cotraffatti può fare. Ecco il Lungomare sud di Civitanova Marche all'altezza dello Chalet "Arturo" praticamente "sotto assedio" da parte della criminalità organizzata extracomunitaria (perlopiù di etnia senegalese) con tanto di manovalanza impiegata nella sistemazione sul marciapiedi dei capi contraffatti e con la sentinella capoclan che osserva munito di auricolari per collegarsi tempestivamente con altri "mastini" per difendere il suo "territorio". Ovviamente anche la sentinella indossa capi contraffatti: giaccone Colmar e occhiali RayBan (terza foto). Le immagini si riferiscono al primo maggio 2015, periodo in cui la città rivierasca era governata da una amministrazione di sinistra. Ora, invece, con una amministrazione di centro destra il fenomeno sembra essere più "arginato" con una presenza rafforzata della polizia municipale e Guardia di Finanza. ... ma in un attimo di disattenzione delle Forze dell'Ordine la miriade di extracomunitari, in gran parte provenienti dal famigerato Hotel House di Porto Recanati, si ripresentano e assediano gli ingressi degli Chalet.



Nessun commento:

Posta un commento